Si riparte!

L’autunno è tempo di bilanci, progetti e riprese – a maggior ragione in quest’anno particolare. Quindi eccoci, dopo qualche mese di sospensione, in prima fila con nuove idee e attività.

Casa delle competenze

Casa delle competenze riapre le porte per i colloqui su appuntamento sui temi: orientamento scolastico e professionale, curriculum e ricerca del lavoro, Mobilità all’estero, Volontariato e, più in generale, opportunità per i giovani.

Ogni martedì dalle 15.00 alle 17.30
in Villa de Ponti – via Mazzini 15, Calolziocorte oppure online

Orientamento

Con il nuovo anno scolastico riprendono anche le iniziative di orientamento dedicate alle scuole del territorio. In collaborazione con l’IC di Calolziocorte e Olginate e con gli istituti superiori della Valle san Martino Lario Orientale e del Lecchese, proponiamo LA PRIMA GRANDE SCELTA:

* Due incontri informativi online dedicati alle famiglie

* Tre serate online di presentazione dei percorsi di studio, dedicati a genitori e studenti delle scuole medie, in collaborazione con gli istituti superiori territoriali che presenteranno i vari indirizzi di Scuola secondaria di secondo grado

CLICCA QUI Per iscriverti agli incontri informativi del 17/10 e del 19/10

CLICCA QUI Per iscriverti agli incontri online del 26/10, 28/10, 2/11: i percorsi di studio presentati dalle scuole

Borsa di studio

Novità freschissima di quest’anno: una borsa di studio per futuri artisti!
Con l’intento di promuovere, valorizzare e favorire i giovani intenzionati a intraprendere studi universitari o specialistici nell’ambito delle arti figurative, nasce la borsa di studio “Arte san Martino – Morelli Remigio e Nicolò Tomaini”.

Il progetto prevede l’attribuzione di 2 borse di studio del valore di 1400 euro l’una, rivolte a ragazz* del territorio, secondo i requisiti e con le modalità di valutazione riportate nel bando.

Se hai tra 17-28 anni – sei residente a Calolziocorte, Carenno, Vercurago, Garlate, Olginate, Valgreghentino, Erve o Monte Marenzo – e soprattutto guardi a un futuro creativo, questa è decisamente la tua occasione! Dai un’occhiata al bando e candidati ENTRO IL 30 NOVEMBRE 2020.

CLICCA QUI per scaricare il bando completo

Social

Con la ripresa di Workstation risorgono anche le nostre pagine social.
Su instagram e facebook trovi ogni settimana annunci di lavoro, segnalazioni di opportunità territoriali dedicate agli under30, occasioni di volontariato e mobilità internazionale, notizie su bandi e concorsi di vario tipo – oltre ovviamente a tutto ciò che ci riguarda in prima persona e al nostro lavoro day by day.

In questo periodo abbiamo attivato anche un bellissimo progetto di web radio e podcasting, collegato ad altre 100 radio in tutta Italia e che puoi sbirciare QUI e QUI. Se sei interessat* a far parte di una redazione, realizzare interviste, racconti e contenuti digitali, o in ogni caso sei molto molto curios*, contattaci! Così chiacchieriamo e ti spieghiamo come saltare a bordo.

Comunicazione: sospensione SOCIAL DAY 2020

Visto il momento delicato e faticoso per tutto e per tutti, insieme al team di coordinamento nazionale si è deciso di annullare il Social Day per questo anno scolastico, con la possibilità di un recupero nell’autunno 2020, solo se le condizioni lo permetteranno.

Alleghiamo la lettere scritta e condivisa da tutte le organizzazioni coinvolte a livello in questo progetto.

Annullamento_SDY2020

Ringraziamo Alessandra, Arianna, Gaia e Maria del team organizzatore, Martina Canziani, i professori e la dirigenza dell’Istituto Rota, i Comuni, gli Enti e le realtà commerciali e non per  la disponibilità e soprattutto l’entusiasmo che avete dimostrato nei confronti del Social Day.

a risentirci presto!

 

Per avere maggiori informazioni, scrivete a giovanna.spampinato@liberisogni.org

Tutti pronti per il SOCIAL DAY 2020? Save the dates: 3 e 4 aprile!

Dopo il successo dell’edizione 2019 che ha visto più 120 studenti impegnati nelle attività più disparate per un obiettivo solidale, anche quest’anno l’Istituto Rota partecipa al Social Day, inserito nel P.T.O.F.: due giornate dedicate ai ragazzi che, in orario scolastico, si impegnano in attività di volontariato presso enti, aziende e realtà del territorio, in cambio di una donazione a progetti di cooperazione internazionale.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Trovate qui il link all’articolo della scorsa edizione.

Il team organizzativo, costituito dalle studentesse Alessandra, Arianna Gaia e Maria, ha accolto con entusiasmo la sfida per il 2020. Le ragazze hanno già partecipato a diversi incontri di tutoraggio organizzativo con la coop Liberi Sogni e ad un incontro di formazione a Vicenza il 15 febbraio con l’associazione Social Day e altri attori del progetto. L’obiettivo è coinvolgere il più possibile studenti e realtà  del territorio, attività alla quale le ragazze stanno dedicando il massimo impegno. 

La raccolta fondi quest’anno sarà cosi ripartita:
50% PER I PROGETTI SCELTI A LIVELLO NAZIONALE:
Progetto NEPAL – “Blood Normal Project”, Women for freedom
Progetto BOLIVIA – “Casa Willjtata”, La Casa sull’albero
Progetto CAMBOGIA – “Per far rivivere il sorriso nei bambini della discarica e baraccopoli”, Ida Onlus
Progetto BRASILE – “L’Amazzonia continua a bruciare”, Occhi aperti per Costruire Giustizia
Progetto ITALIA – “Andemm”, Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie
50% PER I PROGETTI SCELTI DAGLI STUDENTI DELL’ISTITUTO ROTA:
Malawi, missione di Balaka (Padri Monfortani)
Ecuador, progetto Mato Grosso per bambini con disabilità.

Sono già numerosi gli enti, le aziende e i soggetti del territorio che si sono resi disponibili ad accogliere i ragazzi per fare esperienza sul campo di una mezza giornata di volontariato.

Se sei un ente/comune/associazione/artigiano/commerciante e vuoi partecipare al progetto ospitando dei ragazzi e per avere maggiori informazioni, scrivi a giovanna.spampinato@liberisogni.org

Un progetto prezioso che coinvolge tutta la comunità!

CASA DELLE COMPETENZE riapre e diventa INFORMAGIOVANI

Dopo un periodo di pausa e progettazione, da febbraio 2020 riapre Casa delle Competenze con un sacco di novità!

Lo sportello entra a far parte della Consulta Informagiovani della Regione Lombardia, diventando parte attiva di una rete che mette in comunicazione  i servizi territoriali con un denominatore comune: l’interesse per i giovani.

Di conseguenza, il ruolo di Casa delle competenze si estende: da una parte mantiene le sue funzioni consolidate di informazione, di orientamento e di diffusione delle azioni interne a Workstation; dall’altra allarga il suo orizzonte all’esterno, legittimandosi a veicolare opportunità territoriali su varie tematiche:

  • LAVORO
    In orario di apertura, presso lo sportello sarà possibile consultare un totem espositivo aggiornato con gli annunci di lavoro, ricevere un supporto nella stesura del curriculum vitae, informarsi rispetto alle strategie più efficaci di ricerca attiva ed essere guidati e orientati alle scelte a seconda del proprio percorso formativo e professionale.
  • CORSI DI FORMAZIONE
    Grazie al contatto con gli altri servizi della rete, gli operatori dello sportello saranno sempre informati rispetto alle offerte di corsi gratuiti e occasioni di formazione sul territorio, siano esse professionalizzanti o legati al tempo libero.
  • MOBILITA’ ALL’ESTERO
    Casa delle competenze, in stretto contatto con il punto locale Eurodesk di Spazio Giovani, sarà sempre aggiornata in merito alle opportunità di mobilità europea destinate ai giovani. Tra queste ricordiamo Erasmus+, DiscoverEU, Corpi Europei di Solidarietà, Scambi giovanili e Tirocini all’estero. Una parte del totem espositivo sarà dedicata agli annunci di lavoro all’estero.
  • TEMPO LIBERO
    La profonda connessione di Workstation con gli enti del territorio, costruita in 6 anni di attività progettuale,  favorisce la condivisione e diffusione anche di opportunità legate al tempo libero, quali eventi locali, attività in centri di aggregazione giovanile, azioni culturali etc.

Lo sportello, aperto per 30 aperture annuali il martedì dalle 16.00 alle 18.00 presso la Villa de Ponti di Calolziocorte (LC), si propone così di dare supporto ai cittadini nel reperimento delle informazioni e nella conoscenza delle opportunità locali, in un’ottica di autonomia e di sviluppo delle competenze. L’attività di front office sarà supportata, sui social network, dalla condivisione periodica di informazioni e comunicazioni sulle pagine facebook e instagram di progetto.

 

CALENDARIO DELLE APERTURE 2020

n. data orario
1 4 febbraio 16.00 – 18.00
2 11 febbraio 16.00 – 18.00
3 18 febbraio 16.00 – 18.00
4 25 febbraio 16.00 – 18.00
5 3 marzo 16.00 – 18.00
6 10 marzo 16.00 – 18.00
7 24 marzo 16.00 – 18.00
8 31 marzo 16.00 – 18.00
9 7 aprile 16.00 – 18.00
10 21 aprile 16.00 – 18.00
11 28 aprile 16.00 – 18.00
12 5 maggio 16.00 – 18.00
13 12 maggio 16.00 – 18.00
14 19 maggio 16.00 – 18.00
15 26 maggio 16.00 – 18.00
16 9 giugno 16.00 – 18.00
17 8 settembre 16.00 – 18.00
18 15 settembre 16.00 – 18.00
19 22 settembre 16.00 – 18.00
20 29 settembre 16.00 – 18.00
21 6 ottobre 16.00 – 18.00
22 13 ottobre 16.00 – 18.00
23 20 ottobre 16.00 – 18.00
24 27 ottobre 16.00 – 18.00
25 3 novembre 16.00 – 18.00
26 10 novembre 16.00 – 18.00
27 17 novembre 16.00 – 18.00
28 1 dicembre 16.00 – 18.00
29 15 dicembre 16.00 – 18.00
30 22 dicembre 16.00 – 18.00

CONTATTI

350 5735025 cell e whatsapp
0341 634684  fisso

Villa de Ponti – Via Mazzini 15, Calolziocorte (LC)

facebook: Workstation Comunità Montana L.O. Valle San Martino
instagram: @workstation_wkst

 

Concluso il percorso Util’estate Erve Carenno 2019- Ecco come è andata

Giovedì 21 novembre 2019 sono stati premiati i giovani di Erve e Carenno che hanno partecipato al progetto Util’estate – Sempre più in alto 5.0.

Questo slideshow richiede JavaScript.

I ragazzi e la ragazza partecipanti sono stati coinvolti in lavori di ripristino e pulizia dei sentieri dei loro comuni:

  • il sentiero che collega Erve e Carenno passando dal Monte Spedone
  • la mulattiera per Nesolio.

Hanno inoltre avuto la possibilità di partecipare al corso per imparare a realizzare muretti a secco proposto dall’Associazione Gruppo Muratori e Amici di Ca’ Martì, durante il quale si sono cimentati in lavori pratici di ricostruzione di un muretto.

I giovani, ad ottobre, hanno poi animato gli stand alla fiera agricola di Carenno e alla sagra della castagna di Erve con laboratori per bambini/e.

A conclusione dell’esperienza, nell’evento di giovedì hanno raccontato cos’hanno imparato:

  • a lavorare in squadra
  • ad utilizzare gli attrezzi
  • a mantenere puliti i sentieri
  • a stare in natura
  • a modellare i sassi

Il progetto proseguirà nei prossimi mesi grazie a “Prendiamoci cura di noi”.
In particolare i giovani dei due Comuni saranno coinvolti a Carenno nel ripristino e valorizzazione di un castagneto in collaborazione con l’Associazione Ca’ Martì e a Erve nella pulizia del sentiero per Nesolio e nelle iniziative promosse dalle associazioni locali.

Qui puoi scaricare la presentazione fotografica mostrata durante l’evento finale.

Rassegna stampa:

https://lecconotizie.com/societa/calolziocorte-societa/carenno-e-erve-premiano-i-giovani-del-progetto-utilestate/

https://www.leccoonline.com/articolo.php?idd=48650&origine=1&t=Carenno-Erve%3A+premiati+i+5+ragazzi+al+lavoro+sui+sentieri+con+%27%27Util%27Estate%27%27

 

21 novembre 2019 – Evento finale Util’estate – Sempre più in alto 5.0

Giovedì 21 novembre 2019, alle h.18:00
presso il Comune di Carenno, via Roma 36

I ragazzi e le ragazze che hanno partecipato all’azione “Util’estate
2019” del progetto Workstation di Comunità Montana Lario Orientale Valle San Martino , in collaborazione con i Comuni di Erve e Carenno, il Museo Ca Martì e l’ Oratorio di Carenno , le Proloco di Erve e Carenno e l’ Associazione Castanicoltori Lario Orientale presenteranno alla cittadinanza e alle istituzioni il lavoro svolto durante l’esperienza.
Con l’occasione, ai presenti sarà offerto un piccolo rinfresco.

A questi link racconti e foto di alcuni dei lavori realizzati:

A Erve e Carenno prosegue Util’estate anche a settembre

Sono ripresi a fine agosto i lavori di pulizia dei sentieri  con i ragazzi di Carenno ed Erve.
A fine agosto ed inizio settembre hanno dedicato due giorni alla manutenzione del sentiero che collega i due paesi passando dal Monte Spedone.
Oltre ad aver liberato il tracciato dai rovi hanno consolidato la sponda di un tratto di sentiero che stava cedendo.
Altri due giorni sono stati dedicati alla pulizia da rovi e piccole piante che si riversavano sul sentiero che porta a Nesolio dalla località Butto.
I ragazzi che avevano già partecipato al corso per imparare a realizzare  muretti a secco, promosso dal museo Ca Martì, hanno avuto modo di sperimentarsi in nuovi lavori per il mantenimento del loro bene comune.

Grazie alla progettualità “Prendiamoci cura di noi”, proseguiranno le azioni di coinvolgimento dei giovani nella vita delle loro comunità anche nei prossimi mesi.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Leva Civica 2018/2019

Una volontaria in Leva Civica ci racconta la sua esperienza…

IL RACCONTO DI FARIDA

Leva Civica è un’esperienza di cittadinanza attiva simile al Servizio Civile Universale. Entrambi si rivolgono a giovani, italiani e non (possessori del permesso di soggiorno) di età compresa tra i 18 e i 29 anni. Ogni partecipante sceglie, all’interno di un bando annuale,  un progetto di suo interesse per la durata di un anno e un impegno di circa 25 ore settimanali. Nella maggior parte dei casi i progetti sono gestiti da cooperative e altri enti no profit che operano nel sociale; ci sono anche casi di progetti gestiti invece da enti pubblici e servizi comunali. I candidati, superata una fase di selezione, diventano volontari. L’unica differenza tra Leva Civica e Servizio Civile è che nel primo caso il rimborso spese è erogato dalla Regione (nel mio caso, Lombardia) mentre nel secondo caso il rimborso spese è statale.

Io, Farida, sono volontaria in Leva Civica presso Spazio Giovani Onlus di Lissone, ma affianco un’operatrice della cooperativa all’interno di Workstation : un progetto di politiche giovanili nel territorio della Comunità Montana Valle San Martino e Lario Orientale.

In particolare, da ottobre 2018, curo l’ambito della comunicazione e non solo: affianco Silvia, l’operatrice, quando lo sportello di Casa delle Competenze è aperto al pubblico, e durante le attività estive, i Workpoints. Inoltre dedico una parte del mio tempo alla gestione e apertura del CAG, insieme agli operatori della cooperativa Vecchia Quercia: uno spazio aperto a ragazzi che si apprestano ad entrare nella fase dell’adolescenza volenterosi di incontrarsi e divertirsi assieme in modo costruttivo.

Devo ammettere che questa esperienza è stata molto utile e piacevole per me: mi ha permesso di imparare molte cose, di mettere in campo non solo competenze ed abilità acquisibili lavorando e/o studiando, ma anche attitudini del mio carattere che non credevo di possedere o necessitavo di allenare. Direi che è un’opportunità di crescita a 360 gradi che consiglio a chiunque volesse rendersi utile alla propria comunità lavorando e imparando cose nuove.

 

Util’estate a Calolzio: “il nostro contributo per abbellire i parchi della città”

Durante la prima settimana di “Util’estate: giovani all’opera nei parchi”, gli 8 ragazzi partecipanti hanno ripulito il parco del Parco Rosa (intitolato ai due fratelli uccisi a Gusen) e creato un murales insieme alla fumettista Elena Mistrello. Leggi qui come è andata.
La seconda settimana invece i ragazzi si sono diretti al Lavello per carteggiare e rimettere a nuovo il gazebo e le panchine.

 

Giovedì 25 luglio si è svolto il momento conclusivo a cui hanno partecipato i ragazzi accompagnati da alcuni genitori, i volontari che li hanno aiutati, l’assessore del Comune di Calolziocorte Tina Balossi e l’educatore Batista Milani. Inizialmente si sono recati al parco Rosa per mostrare il lavoro da loro realizzato: un bellissimo murale a tema ambientale. La storia è quella di un personaggio che viene accolto dalla natura, passo passo, ritrovando se stesso. Infine i ragazzi hanno mostrato  un video che racconta l’esperienza di queste settimane, il duro lavoro svolto ma anche il divertimento e la complicità. Il video termina con una poesia scritta e recitata dai ragazzi dal titolo “I Muri”.

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

RASSEGNA STAMPA

Workpoints2019: THE END

Il progetto Workpoints è giunto al termine ed è arrivato il momento di fare il punto della situazione.  Come anticipato, le attività si sono sviluppate lungo 4 settimane tematiche, dal 24 giugno al 19 luglio, in collegamento ad eventi sul territorio: rispettivamente CULTURE-POINT, INFO-POINT, WEB RADIO ed ESCAPE ROOM. Filo conduttore del progetto è la promozione territoriale della Valle san Martino e Lario Orientale, attraverso un punto di vista giovane e una metodologia di project working.

CULTURE-POINT
Durante la settimana il primo gruppo ha lavorato al Vercupoint di Vercurago. Quattro ragazze hanno progettato e illustrato la storia per bambini Martino la Foglia sotto forma di ‘libro scomposto’, con l’obiettivo di promuovere il territorio. In occasione della Sagra del pesce di Vercurago, nel weekend 29-30 giugno, la storia è stata distribuita a tappe, in quattro postazioni sul lungo lago.
In parallelo, nelle due postazioni centrali del percorso sono state allestite due aree di gioco, in collaborazione con l’Ecomuseo Val San Martino:

  • Gioco dell’oca della Valle San Martino
  • Ruba la Valle! (tradizionale gioco di carte di ruba-mazzetto, utilizzando carte tematiche sul territorio) 

Questo slideshow richiede JavaScript.


INFO-POINT

Il secondo turno, composto da tre ragazze e tre ragazzi, ha svolto un lavoro simultaneo in due micro-gruppi: uno ha lavorato a Villa Sirtori ad Olginate, l’altro presso Vercupoint. Obiettivo della settimana era, anche in questo caso, la promozione territoriale da un punto di vista turistico-informativo. Sono stati realizzati tre prodotti, esposti durante la Notte Bianca di Olginate sabato 6 giugno e sul lungolago di Vercurago la domenica.

  1. Mostra fotografica: durante la settimana i ragazzi hanno fotografato i propri “luoghi del cuore”, posti del territorio che secondo loro vale la pena raccontare. Ad ogni foto è stata affiancata una didascalia sotto forma di recensione.
  2. Quiz: in seguito ad una breve ma intensa attività di ricerca, i ragazzi hanno realizzato un quiz online tramite la piattaforma digitale Kahoot; il quiz è stato sottoposto ai passanti,  interrogandoli sulle più bizzarre curiosità del territorio.
  3. Rosa dei Venti: i ragazzi hanno realizzato una rosa dei venti in legno, utilizzando materiali di riciclo, poi esposta sul lungo lago di Vercurago. Le sue frecce indicano i luoghi d’interesse turistico e culturale della zona.

Questo slideshow richiede JavaScript.


WEB RADIO
La terza settimana ha visto la partecipazione di 4 ragazze e si è svolta al Museo della Seta ABEGG di Garlate. Dal lunedì al venerdì il gruppo ha costruito un podcast radiofonico di quattro tracce sul tema territoriale, narrato da un punto di vista giovane. Altre due tracce sono state aggiunte dopo il weekend, durante il quale le ragazze hanno intervistato i passanti alla Notte sul Lago di Vercurago.

QUI potete ascoltare il podcast!

Questo slideshow richiede JavaScript.

ESCAPE ROOM
L’ultima settimana si è svolta a Villa Sirtori Olginate, con un gruppo formato da 2 ragazzi e 4 ragazze. E’ stata progettata l’escape room NAMELESS che, in questo caso, non è ancora stata proposta al pubblico. Il gioco sarà allestito durante la Festa delle Corti di Garlate il 7-8 settembre, in una sala comunale. Quindi NO SPOILERS! Venite a giocare e vi faremo fare un salto nel tempo: nel buio seicento, tra le pagine dei Promessi Sposi….

Questo slideshow richiede JavaScript.

Conclusione del progetto
In seguito all’ultimo weekend di attività, nella prima metà di settembre è previsto un incontro conclusivo con i partecipanti, per un momento di saluti e di  bilancio finale.
In conclusione, non possiamo che dire un grande GRAZIE a tutti quelli che ci hanno dato una mano per la prima – e bella! – edizione di Workpoints!